Chi è online
 24 visitatori online
Ti piace il sito?
Privacy Policy


elisabetta 2011Salve sono Elisabetta Vellone un'esperta della mente umana. La passione per la psicologia ha abitato i miei sogni sin da bambina. Ero ancora nell’età dell’innocenza quando scoprii che le persone spesso soffrivano intimamente senza speranza, scoprii anche che altre persone si divertivano a procurare sofferenza al prossimo, scoprii che l’uomo, il così detto “creatura intelligente”, era incapace a governare se stesso e così decisi che la mia vita l’avrei dedicata  ad aiutare la gente a trovare la via maestra, l’armonia e la gioia di vivere.

Educazione: si è sbagliato chi pensava che più in basso di così non si potesse cadere

Pubblicazioni - Psicologia del Benessere e della Salute

 

altLa definiscono: Educazione Sessuale a scuola, ma in realtà si propone come un’azione violenta sulla famiglia e sui minori finalizzata a destabilizzare l’ordine naturale delle cose e a creare danni psichici a grappolo, confusione, disorientamento e fragilità psichica.

 

Le guerre dei nani sulle tribune

Psicologia e Sport - Psicologia e Tennis

altPer il rispetto che portiamo a tutte le persone caratterizzate da nanismo fisico ci sembra doveroso precisare che l’uso del termine contenuto nel titolo intende descrivere una presunta malattia mentale che chiameremo: nanismo psichico; indicando con esso una condizione mentale caratterizzata dalla incapacità di crescere,

 

bambini obbligati a vestirsi da donna

Pubblicazioni - Psicologia del Benessere e della Salute

 

altSi legge sui quotidiani del 25 aprile US di una proposta al governo nominata “nei panni dell’altra” che intende proporre l’obbligo, patrocinato dal comune, per tutti i maschietti delle elementari e delle medie di travestirsi da femmine per promuovere

 

Questi nostri bambini mostruosi

Pubblicazioni - Psicologia del Benessere e della Salute

 

altAnche se come uno sconfinato branco di pecore ormai subiamo tutto con impotenza e con scarse reazioni intelligenti sarebbe davvero opportuno riconsiderare il valore del dono della vita, della quale siamo indubbi testimoni e protagonisti, unitamente agli “oneri ed onori” che la stessa comporta.

 

i figli di nessuno

Pubblicazioni - Psicologia del Benessere e della Salute

 

 

altDiversi anni fa, quando eravamo ancora fanciulli, sentimmo per caso gli adulti parlare dei “trovatelli”; incuriositi e perplessi osammo chiedere chi fossero costoro e la risposta fu: quei bambini che non hanno ne madre e ne padre, che sono soli. Risposta forte, chiara, ma molto  pesante per le orecchie di un fanciullo seguita poi dall’invito imperativo di andare a giocare poiché

 
Cosa penso
cosapensopicc

Io non voglio diventare grande, i grandi sono cattivi!

 Cristian ha quasi sette anni di età e viene condotto dallo specialista, perché da qualche tempo appare triste, mangia pochissimo e a scuola si isola e non partecipa. Gli viene chiesto se ha voglia di parlare della sua tristezza e se desidera essere aiutato in qualche modo e ……. Sentite: ...

Leggi tutto...